" Avete ricevuto gratuitamente, date gratuitamente"  (Matteo 10:8)

HOME  |  MAPPA DEL SITO  |  CONTATTI  |  AIUTO    
Studi Biblici Libri Cristiani Gratuiti eBook Cristiani Gratuiti Riguardo a Noi
 



 Sermoni su soggetti importanti del Rev. Paul C. Jong

 

GLI UOMINI SONO NATI PECCATORI

 

<Marco 7:20-23>

“Diceva inoltre: È quel che esce dall’uomo che contamina l’uomo; poiché è dal di dentro, dal cuore degli uomini che escono cattivi pensieri, fornificazioni, furti, omicidi, adulteri, cupidigie, malvagitá, frode, lascivia, sguardo maligno, calunnia, superbia, stoltezza. Tutte queste cose malvagie escono dal di dentro e contaminano l’uomo.”



GLI UOMINI SONO CONFUSI E VIVONO NELLA LORO PROPRIA ILLUSIONE


Chi è piú adatto ad essere salvato?
Colui che pensa di essere il piú cattivo
peccatore al mondo.

Prima di continuare vorrei farvi una domanda. Che cosa pensate di voi stessi? Pensate di essere buoni o cattivi? Che cosa pensate?

Tutti gli uomini vivono nella propria illusione. Voi probabilmente non siete cosí cattivi né cosí buoni come voi potete pensare.

Allora chi pensate che condurrà una buona vita di fede? Colui che pensa di essere buono o colui che pensa di essere cattivo?

Colui che pensa di essere cattivo. Allora chi è piú adatto a essere riscattato: colui che ha commesso piú peccati o colui che ha commesso solo un paio di peccati? Colui che ha molti peccati è il piú adatto ad essere riscattato poiché sa di essere un peccatore. Riesce ad accettare meglio la redenzione preparata da Gesú.

Quando ci guardiamo, ci accorgiamo di essere degli ammassi di peccato. Che cos’è l’uomo? Gli uomini sono ‘una razza di malvagi.’ In Isaia, capitolo 59, è scritto che ci sono tutti i tipi di inquitá nel cuore umano. Quindi l’uomo è un ammasso di peccato. Ma se definiamo l’uomo come un ammasso di peccato, molti saranno disaccordi. È piú corretto definire gli uomini come ‘una razza di malvagi.’ Se guardiamo onestamente in noi stessi verremo alla conclusione di essere cattivi. Coloro che sono onesti con sé devono arrivare a questa conclusione.

Ma non sembra che ci siano molte persono disposte ad ammettere di essere un ammasso di peccato. Molti vivono comodamente perché non si considerano peccatori. Dato che noi siamo malefici, abbiamo creato una civiltá immorale. Se   cosí tante persone non avessero negato la propria immoralitá, si sarebbero vergognate dei peccati. Ma ci sono molti come loro che non si vergognano.

Ma la loro coscienza lo sa. Tutti hanno una coscienza che dice “È vergognoso.” Adamo ed Eva si nascosero tra gli alberi dopo aver peccato. Oggi molti peccatori si nascondono nella nostra vile cultura, la nostra cultura del peccato. Si nascondono tra i loro compagni peccatori per sfuggire al giudizio di Dio.

Le persone sono state ingannate dalle loro illusioni. Pensano di essere piú sante degli altri. Gridano oltraggiati “Come può un uomo fare cose simili? Come può un uomo del clero fare questo? Come può un figlio fare questo ai suoi genitori?” Pensano che essi non faranno mai di queste cose.

Cari amici, è cosí difficile conoscere la natura umana. Se vogliamo veramente conoscere noi stessi per quello che siamo dobbiamo prima essere riscattati. È un processo che richiede tempo e ci sono cosí tanti di noi che non ci riusciranno mai fino al giorno della morte.



CONOSCI TE STESSO


Come è l'uomo che non conosce
se stesso?
Vive cercando di nascondere se stesso.

Qualche volta osserviamo l’uomo e vediamo che non si conosce veramente. Socrate disse “Conosci te stesso.” Alcuni uomini non sanno che cosa ci sia nei loro cuori. Omicidi, furti, cupidigia, malvagitá, falsitá, dissolutezza, malocchio...

Hanno il veleno di un serpente nel loro cuore ma parlano di bontá. È perché non sanno d`essere nati peccatori.

Ci sono cosí tanti uomini in questo mondo che non sanno osservarsi. Sono stati ingannati da loro stessi e vivono una vita fatta di apparenza e permeata di falsitá. Si buttano nell’Inferno. Si stanno conducendo all’Inferno per le proprie falsitá.



GLI UOMINI RIVERSANO PECCATO CONTINUAMENTE PER TUTTA LA LORO ESISTENZA

Perché andranno all'Inferno?
Perché non si conoscono

Guardiamo in Marco 7:21-23. “Poiché è dal di dentro, dal cuore degli uomini che escono cattivi pensieri, fornificazioni, furti, omicidi, adulteri, cupidigie, malvagitá, frode, lascivia, sguardo maligno, calunnia, superbia, stoltezza. Tutte queste cose malvagie escono dal di dentro e contaminano l’uomo.” Il cuore umano è colmo di pensieri cattivi dal giorno in cui è stato concepito.

Supponiamo che il cuore umano sia un bicchiere e sia colmo fino all’orlo di alcuni liquidi sporchi, cioé, dei nostri peccati. Che cosa accadrebbe se l’uomo si muovesse indietro o in avanti? È ovvio che il liquido sporco (il peccato) si riverserebbe tutto fuori. Come si muove qui e lá il liquido si riverserebbe ripetutamente.

Noi, ammassi di peccato, viviamo le nostre vite in questo modo. Noi riversiamo peccato ovunque noi andiamo. Noi peccheremo per tutta la nostra vita perché noi siamo un ammasso di peccato.

Il problema è che noi non comprendiamo di essere degli ammassi di peccato e di essere il seme del peccato. Noi siamo degli ammassi di peccato e abbiamo il peccato nei nostri cuori. Questo è quello che l’uomo è.

Questo ammasso di peccato è pronto a riversarsi fuori. Il peccato dell’uomo è il fatto che egli pensa che il peccato non sia insito in lui, ma che gli altri intorno a lui lo conducano a peccare e che quella non sia una sua colpa.

Cosí anche quando agisce peccaminosamente, pensa che tutto quello che deve fare sia pulirlo per bene. Continua ad asciugarlo ogni volta che stracolma, dicendo che in realtá non è colpa sua. Se lo asciughiamo non stracolmerà forse un’altra volta? Dovremo continuare ad asciugarlo in ripetizione.

Quando il bicchiere è pieno di peccato, continuerà a riversarsi. Non è consuetudine asciugare anche fuori. Per quanto spesso noi lo si possa asciugare esternamente con le nostre morali è inutile, finché avremo il bicchiere pieno di peccato.

L’uomo è nato cosí pieno di peccato che il suo cuore non diverrà mai vuoto, a prescindere da quanto peccato riversiamo lungo la strada. Dunque, noi continueremo a commettere peccati per tutta la nostra vita.

Quando un uomo non comprende di essere un ammasso di peccato continua a provare a nascondersi. Il peccato è nel cuore dell’uomo e non va via asciugando l’esterno. Ne riversa un poco e lo asciuga con uno strofinaccio, quindi quando poi lo riversa un’altra volta, lo riasciuga con uno strofinaccio, un’asciugamano, una coperta… Continua a pensare che se lo asciuga un’altra volta sarà pulito, ma al contrario esso si riversa di nuovo.

Quanto pensi che andrà avanti tutto questo? Fino al giorno della morte. L’uomo si comporta peccaminosamente fino alla morte. Questa è la ragione per cui noi dobbiamo credere in Gesú per essere riscattati. E per essere riscattati dobbiamo conoscere noi stessi.


Chi può accogliere Gesú
in modo grato?
I peccatori che ammettono di avere
fatto molti sbagli.

Poniamo il caso che ci siano due uomini come i due bicchieri pieni di quel liquido sporco. Entrambi i bicchieri sono pieni di peccato. Uno guarda se stesso e dice: “Oh! Sono una persona cosí piena di peccato!” Allora abbandona tutto e va a cercare qualcuno che lo possa aiutare.

Ma l’altro pensa di non essere cosí cattivo. Non riuscirà a vedere l’ammasso di peccato in lui e continuerà a pensare di non essere cosí cattivo. Per tutta la sua vita continua asciugando il liquido che fuoriesce. Asciuga da una parte e quindi dall’altra, e poi si muove velocemente dall’altra parte.

Ci sono molte persone che vivono cautamente per tutta la loro vita commettendo solo piccoli peccati nei loro cuori cosí da evitare che ‘stracolmi.’ Ma fino a quando hanno ancora il peccato nei loro cuori quali benefici possono ottenere? Essere cauti non conduce nessuno di loro al Paradiso, ‘essere cauti’ li mette sulla strada per l’Inferno.

Cari amici, ‘essere cauti’ vi conduce solo all’Inferno. Quando voi siete cauti, i vostri peccati non possono stracolmare cosí tanto. Ma siete ancora peccatori travestiti.

Che cosa c’è nel cuore umano? Il peccato? L’immoralitá? Sí! I cattivi pensieri? Sí! C’è il furto? Sí! L’arroganza? Sí!

Sappiamo di essere degli ammassi di peccato quando noi ci vediamo agire peccaminosamente e malvagiamente senza che nessuno ci insegni a fare cosí. Può non essere cosí evidente quando siamo giovani.

Ma com’è quando diventiamo un po’ piú vecchi? Appena frequentiamo le scuole superiori o l’universitá e cosí via; riusciamo a capire che quello che abbiamo dentro è il peccato. Vero? E diventa impossibile nasconderlo. Vero? Continuiamo a riversarlo fuori. E ci pentiamo. “Non farò questo.” Ma non possiamo cambiare. Perché? Perché ciascuno di noi è nato come un ammasso di peccato.

Non diventiamo puliti con l’essere cauti. Quello che ci serve sapere è che noi siamo nati come un ammasso di peccato allo scopo di essere salvati. Solo i peccatori che accettano in modo grato la redenzione preparata da Gesú possono essere salvati.

Ma quelli che pensano “Non abbiamo fatto molti sbagli. Non ho peccato molto”, non credono che Gesú tolga i loro peccati e che andranno all’Inferno. Dobbiamo sapere che noi abbiamo un ammasso di peccato dentro di noi. Siamo tutti nati con esso dentro.

Se voi pensate: “Non ho fatto molti sbagli, se solo potessi essere riscattato per questo piccolo peccato”, potreste essere salvati del peccato? Mai.

Colui che può essere salvato riconosce se stesso come un ammasso di peccato. E crede che Gesú abbia tolto tutti i suoi peccati con il battezzo nel fiume Giordano e che li abbia cancellati sulla Croce.   

Riscattati o no, tutti noi viviamo nell’illusione. Siamo ammassi di peccato. Questo è quello che siamo. Possiamo essere salvati solo se crediamo che Gesú abbia tolto tutti i nostri peccati.



DIO NON RISCATTÒ COLORO ‘CON POCO PECCATO’


Chi è colui che inganna il Signore
Colui che cerca il perdono dei peccati
giornalieri

Dio non riscattò coloro con solo ‘poco peccato.’ Dio non guarda neanche coloro che dicono: “Signore, ho un piccolo peccato.” Gli unici che guardano sono coloro che dicono: “Signore sono un ammasso di peccato. Mi sto dirigendo verso l’Inferno. Ti supplico, salvami.” I peccatori completi che dicono: “Signore, mi salvo, se solo sei Tu a salvarmi. Non posso piú pregare nel pentimento perché peccherei soltanto. Ti supplico, salvami.”

Dio salva coloro che dipendono da Lui in modo completo. Anch’io ci ho provato. Ma le preghiere di pentimento non ci liberano mai dal peccato. “Dio, ti prego, abbi pietá di me e salvami dai peccati.” Solo coloro che pregano in questa maniera saranno salvati. Essi credono nella redenzione di Dio, nel battesimo che Giovanni Battista ha dato a Gesú. Essi saranno salvati.

Dio libera soltanto coloro che sanno di essere degli ammassi di peccati, Coloro che dicono, “Io ho commesso questo piccolo peccato. Ti supplico perdonami,” sono ancora peccatori e Dio non li può salvare. Dio salva soltanto coloro che sanno di essere degli ammassi di peccato.

In Isaia 59:1-2, è scritto: “Ecco, la mano dell’Eterno non è troppo corta per salvare, né il Suo orecchio troppo duro per udire; ma son le vostre iniquitá quelle che han posto una barriera fra voi e il vostro Dio; sono i vostri peccati quelli che han fatto sí ch’egli nasconda la Sua faccia da voi, per non darvi piú ascolto.

Dato che l’uomo è nato come un ammasso di peccato Dio non può guardarlo amorevolmente. Non perché le Sue braccia siano corte o le Sue orecchie troppo dure da non poter sentirci quando cerchiamo il Suo perdono.

Dio ci dice: “Son le vostre iniquitá quelle che han posto una barriera fra voi e il vostro Dio; sono i vostri peccati quelli che han fatto sí ch’egli nasconda la sua faccia da voi, per non darvi piú ascolto.” Dato che abbiamo cosí tanti peccati nei nostri cuori, non possiamo entrare in Paradiso anche se le porte sono completamente aperte.

Se un uomo, un ammasso di peccato, cercasse il perdono ogni volta che pecca, Dio dovrebbe ripetutamente uccidere Suo Figlio. Dio non vuole fare ció. Per questo Egli disse: “Non venite a me ogni giorno con i vostri peccati. Vi ho mandato Mio figlio per redimervi da tutti i vostri peccati. Tutto quello che dovete fare è capire come toglie via i vostri peccati e vedere se è vero. Quindi, credete nel Vangelo della redenzione per essere salvati. Questo è l’ultimo amore che ho per voi, mie creature.”

È questo ció che Egli ci dice. “Credete in Mio Figlio e sarete salvati. Io, il Vostro Dio, ho mandato Mio figlio e sarete salvati.”

Coloro che non sanno di essere degli ammassi di peccato chiedono solo il Suo perdono per i loro piccoli peccati.  Vengono dinnanzi a Lui senza sapere il terribile ammontare dei loro peccati e pregano, “Ti supplico, perdona questo piccolo peccato. Non lo farò mai piú.”

Stanno addirittura cercando di ingannare Dio. Non pecchiamo solo una volta, ma continuamente fino alla morte. Dovrebbero aspettare e cercare il perdono solo l’ultimo giorno della loro vita.

Essere perdonati per un piccolo peccato non può risolvere niente poiché noi commettiamo peccati ogni giorno della nostra vita fino alla nostra morte. Cosí l’unico modo con cui possiamo essere liberi dal peccato è passarli tutti a Gesú.


Che cos'è l'uomo?
Un ammasso di peccato

La Bibbia ricorda i peccati dell’uomo. In Isaia 59:3-8, “Poiché le vostre mani son contaminate dal sangue, e le vostre dita dalla iniquitá; le vostre labbra proferiscon menzogna, la vostra lingua susurra perversitá. Nessuno muove causa con giustizia, nessuno la discute con veritá; s’appoggiano su quel che non è, dicon menzogne, concepiscono il male, partoriscono l’iniquitá. Covano uova di basilisco, tessono tele di ragno; chi mangia delle loro uova muore, e l’uovo che uno schiaccia dà fuori una vipera. Le loro tele non diventeranno vestiti, né costoro si copriranno delle loro opere; le loro opere son opere d’iniquitá, e nelle loro mani vi sono atti di violenza. I loro piedi corrono al male, ed essi s’affrettano a spargere sangue innocente; i loro pensieri son pensieri d’iniquitá, la desolazione e la ruina sono sulla loro strada. La vita della pace non la conoscono, e non v’è equitá nel loro procedere; si fanno de’ sentieri tortuosi, chiunque vi cammina non conosce la pace.

Le dita dell’uomo sono corrotte dall’iniquitá e lavorano per la cattiveria per tutta la vita. Ogni cosa che fa è cattiveria. E le nostre labbra ‘proferiscono menzogne.’ Ogni cosa che viene fuori dalla nostra bocca è menzogna.

“Quando parla il falso, parla del suo”(Giovanni 8:44). Coloro che non sono rinati amano dire: “Ti sto dicendo la veritá. Ti sto veramente dicendo la veritá. Quello che ti dico è la veritá.” Tuttavia sono tutte bugie. È cosí com’è scritto: “Quando parla il falso, parla del suo.

L’uomo crede nelle parole vuote. L’uomo concepisce le cattiverie e genera iniquitá. L’uomo cova delle uova di vipere e intreccia tele di ragno. Dio dice: “Chi mangia delle loro uova muore, e l’uovo che uno schiaccia, dà fuori una vipera.” Egli dice che ci sono uova di vipera nel vostro cuore. Uova di vipere! C’è cattiveria nel vostro cuore. Siate riscattati credendo nel Vangelo dell’acqua e del sangue.

Vuoi sapere di più sulla rinascita d'acqua e di Spirito? Fai clic sul banner in basso per avere il tuo libro gratuito sulla rinascita d'acqua e di Spirito.
To be born again

Ogni qual volta comincio a parlare di Dio, ci sono persone che dicono: “O caro, Ti prego di non parlarmi di Dio. Ogni qual volta che io cerco di fare qualcosa, il peccato si riversa fuori di me. Si riversa soltanto fuori. Non posso fare neanche un passo senza versare peccato ovunque. Non posso smettere. Sono troppo pieno di peccato. Quindi non mi parlare piú di Dio.”

Questa persona conosce di sicuro di essere un ammasso di peccato, solo che non conosce il Vangelo che può salvarla. Coloro che riconoscono di essere degli ammassi di peccato possono essere salvati.

In effetti tutti siamo come quella persona. Tutti stiamo riversando peccato. Non fa altro che trabboccare, perché l’uomo è un ammasso di peccato. Il modo per salvare qualcuno come lui è attraverso il potere di Dio. Non è davvero sorprendente? Coloro che riversano peccato ogni qualvolta che sono arrabbiati, felici, rilassati, possono essere salvati solo attraverso Nostro Signore Gesú. Gesú venne per salvare quelle persone.

Ed Egli ha completamente espiato i nostri peccati. Riconoscete voi stessi come un ammasso di peccato e sarete salvati.

Torna all'elenco

 


Versione stampabile   |  

 
Bible studies
    Sermoni
    Dichiarazione di fede
    Cos'è il vangelo?
    Termini biblici
    FAQ sulla salvezza
 

   
Copyright © 2001 - 2019 The New Life Mission. Diritti riservati.