" Avete ricevuto gratuitamente, date gratuitamente"  (Matteo 10:8)

HOME  |  MAPPA DEL SITO  |  CONTATTI  |  AIUTO    
Studi Biblici Libri Cristiani Gratuiti eBook Cristiani Gratuiti Riguardo a Noi
 



 Sermoni su soggetti importanti del Rev. Paul C. Jong

 

L’Emergere dell’Anticristo

 

< Apocalisse 13:1-18 >

“Poi vidi salire dal mare una bestia che aveva dieci corna e sette teste, sulle corna dieci diademi e sulle teste nomi blasfemi. La bestia che io vidi era simile a un leopardo, i suoi piedi erano come quelli dell’orso e la bocca come quella del leone. Il dragone le diede la sua potenza, il suo trono e una grande autorità. E vidi una delle sue teste come ferita a morte; ma la sua piaga mortale fu guarita; e tutta la terra, meravigliata, andò dietro alla bestia; e adorarono il dragone perché aveva dato il potere alla bestia; e adorarono la bestia dicendo: ‘Chi è simile alla bestia? e chi può combattere contro di lei?’ E le fu data una bocca che proferiva parole arroganti e bestemmie. E le fu dato potere di agire per quarantadue mesi. Essa aprì la bocca per bestemmiare contro Dio, per bestemmiare il suo nome, il suo tabernacolo e quelli che abitano nel cielo. Le fu pure dato di far guerra ai santi e di vincerli, di avere autorità sopra ogni tribù, popolo, lingua e nazione. L’adoreranno tutti gli abitanti della terra i cui nomi non sono scritti fin dalla creazione del mondo nel libro della vita dell’Agnello che è stato immolato. Se uno ha orecchi, ascolti. Se uno deve andare in prigionia, andrà in prigionia; se uno dev’essere ucciso con la spada, bisogna che sia ucciso con la spada. Qui sta la costanza e la fede dei santi. Poi vidi un’altra bestia, che saliva dalla terra, e aveva due corna simili a quelle di un agnello, ma parlava come un dragone. Essa esercitava tutto il potere della prima bestia in sua presenza, e faceva sì che tutti gli abitanti della terra adorassero la prima bestia la cui piaga mortale era stata guarita. E operava grandi prodigi sino a far scendere fuoco dal cielo sulla terra in presenza degli uomini. E seduceva gli abitanti della terra con i prodigi che le fu concesso di fare in presenza della bestia, dicendo agli abitanti della terra di erigere un’immagine della bestia che aveva ricevuto la ferita della spada ed era tornata in vita. Le fu concesso di dare uno spirito all’immagine della bestia affinché l’immagine potesse parlare e far uccidere tutti quelli che non adorassero l’immagine della bestia. Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte. Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome. Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perché è un numero d’uomo; e il suo numero è seicentosessantasei.”



Esegesi


Versetto 1:Poi vidi salire dal mare una bestia che aveva dieci corna e sette teste, sulle corna dieci diademi e sulle teste nomi blasfemi.

L’Apostolo Giovanni vide una bestia salire dal mare. Attraverso questa Bestia che Giovanni vide, Dio ci mostra cosa farà l’Anticristo quando emergerà su questa terra. Dio mostrò a Giovanni questa Bestia con sette teste e dieci corna non per dirci che una bestia di questa forma apparirà realmente e sarà attiva nel mondo, ma per dirci che apparirà qualcuno con l’autorità e il potere di questa Bestia, perseguiterà i santi, e li renderà martiri.

Questo significa che ogni cosa che appare in Apocalisse è solo simbolica? Per niente! Per rivelare l’apparizione e le opere dell’Anticristo negli ultimi tempi, Dio non poteva che parlare attraverso tali visioni. Questa è la saggezza e il potere con cui solo Dio può parlare. Attraverso la Parola dell’Apocalisse 13, dobbiamo essere in grado di vedere il vivido quadro degli ultimi tempi.

Ciò che Giovanni vide per primo fu la forma di una bestia che usciva dal mare. Le sette teste e le dieci corna della Bestia qui si riferiscono al potere dell’Anticristo di venir fuori in questo mondo. La frase, “sulle corna dieci diademi e sulle teste nomi blasfemi” significa che l’Anticristo riunirà insieme le nazioni del mondo e si opporrà a Dio. Essa ci dice anche che egli governerà su tutti i re del mondo. Le dieci corone si riferiscono alla loro vittoria, e il nome blasfemo sulla testa della Bestia si riferisce al loro orgoglio.

In futuro, il mondo sarà governato da un ente unito di nazioni, basato su un sistema di governo che perseguirà gli interessi comuni degli stati così unificati. Questa superpotenza integrata, un’enorme entità sovranazionale, estenderà la sua sovranità e governerà su tutte le nazioni del mondo, e compirà alla fine le opere dell’Anticristo quando egli farà infine la sua apparizione su questa terra. Egli è il nemico di Dio, colui che opera vestito del potere di Satana, e un servo del Diavolo.

 

Versetto 2:La bestia che io vidi era simile a un leopardo, i suoi piedi erano come quelli dell’orso e la bocca come quella del leone. Il dragone le diede la sua potenza, il suo trono e una grande autorità.

Questa Parola ci dice cosa farà l’Anticristo ai santi e agli uomini del mondo con la sua apparizione. L’Anticristo to come farà cose così crudeli ai santi perché avrà ricevuto da Satana l’autorità e il potere di fare queste cose. Questo ci mostra con quale viziosità l’Anticristo tratterà i santi quando farà la sua apparizione, indicando quale tipo di sofferenza i santi sopporteranno dall’Anticristo con il loro martirio.

Questa Parola ci mostra quanto è feroce l’Anticristo. La frase “i suoi piedi erano come quelli dell’orso” indica quanto è distruttivo il suo potere. Il “Dragone” qui era originariamente un angelo creato da Dio, che Lo aveva sfidato per il Suo trono. La Bestia che appare in questo capitolo si riferisce a colui che ricevette l’autorità dal Dragone e che compie le opere di opporsi a Dio e ai Suoi santi.

Satana, un angelo cacciato dal Cielo, darà il suo potere e autorità a colui che si opporrà a Dio, e lo condurrà alla morte facendolo combattere contro Dio e i Suoi santi. L’Anticristo, rivestito del potere di Satana, opprimerà viziosamente il popolo di Dio e tutta l’umanità in futuro.

 

Versetto 3:E vidi una delle sue teste come ferita a morte; ma la sua piaga mortale fu guarita; e tutta la terra, meravigliata, andò dietro alla bestia.

Questo versetto ci dice che l’Anticristo emergerà come uno dei sette re. L’Anticristo è chiamato Bestia perché farà cose bestiali ai santi.

Qui, il nemico di Dio e dei santi apparirà come colui che è in grado di risolvere persino il problema della morte negli ultimi tempi. Di fatto, molti degli ultimi tempi lo crederanno capace di risolvere tutti i problemi che piagano la terra. Ma egli è il nemico di Dio. Anche se farà sì che le persone ,mondane si arrendano a lui, egli sarà distrutto alla fine per essersi messo contro Dio e i Suoi santi.

 

Versetto 4:E adorarono il dragone perché aveva dato il potere alla bestia; e adorarono la bestia dicendo: “Chi è simile alla bestia? e chi può combattere contro di lei?”

Questo ci dice che il Dragone darà tutto il suo potere a colui che compie cose bestiali, che avrà trasformato in suo servo. A causa di ciò, tutta la gente di questo mondo penserà al Dragone come a un dio, tremerà di paura, e lo adorerà. Poiché in quel tempo nessun re su questa terra avrà il tipo di potere che la Bestia eserciterà, nessuno sarà in grado di impedirgli di proclamare se stesso dio e di fermare la sua deificazione.

Poiché il Dragone darà alla Bestia grande potere, tutti rispetteranno il Dragone e la Bestia e adoreranno la seconda come loro dio. Quando apparirà l’Anticristo in possesso di un potere così grande, quelli che amano il buio più della luce lo seguiranno, lo adoreranno come loro dio, e lo solleveranno in alto.

 

Versetto 5:E le fu data una bocca che proferiva parole arroganti e bestemmie. E le fu dato potere di agire per quarantadue mesi.

La Bestia riceverà dal Dragone il suo cuore arrogante e la sua autorità proferire parole arroganti per tre anni e sei mesi (42 mesi). La Bestia riceverà il tal modo l’autorità di danneggiare i santi e le persone di questo mondo per questi tre anni e mezzo.

La Bestia, che è l’Anticristo, riceverà l’autorità di pronunciare parole che vanno contro Dio e di bestemmiare la Sua Chiesa per tre anni e mezzo. Tutti i peccatori finiranno pertanto con l’arrendersi a questa Bestia, e infine cadranno in distruzione insieme alla Bestia.

 

Versetto 6:Essa aprì la bocca per bestemmiare contro Dio, per bestemmiare il suo nome, il suo tabernacolo e quelli che abitano nel cielo.

La Bestia, avendo ricevuto l’autorità dal Dragone, bestemmierà Dio, tutti i Suoi angeli e i santi per tre anni e sei mesi, maledicendoli e sfidandoli. Tutte queste cose saranno fatte secondo quello che il Dragone le dirà di fare. Qui, noi dobbiamo renderci conto e credere che quest’atto di Satana—cioè, dare alla Bestia la sua autorità di bestemmiare Dio per tre anni e mezzo—sarà resa possibile solo dal permesso di Dio.

Essenzialmente, l’Anticristo esiste per bestemmiare Dio e il Suo popolo. Avendo ricevuto autorità dal Dragone, l’Anticristo bestemmierà il nome di Dio e il Suo popolo per i primi tre anni e mezzo della Grande Tribolazione.

 

Versetto 7:Le fu pure dato di far guerra ai santi e di vincerli, di avere autorità sopra ogni tribù, popolo, lingua e nazione.

La Bestia riceverà l’autorità di uccidere i santi dal Dragone e farà martiri i santi. E governerà anche il mondo intero, essendogli stata garantita l’autorità di sottomettere tutti in questo mondo al suo regno.

L’Anticristo ucciderà i santi, perché l’unico modo per lui di regnare su questo mondo sarà di combattere e vincere i santi. Il burattinaio dell’Anticristo è il Diavolo, un angelo caduto nella sua essenza che vuole essere adorato come Dio. E uccidendo i santi egli sarà adorato di fatto da quelli che non sono rinati. In questo tempo della Tribolazione, tutti i santi saranno perseguitati e martirizzati dall’Anticristo.

 

Versetto 8:L’adoreranno tutti gli abitanti della terra i cui nomi non sono scritti fin dalla creazione del mondo nel libro della vita dell’Agnello che è stato immolato.

Quando l’Anticristo conquisterà questa terra, tutti tranne quelli che sono rinati credendo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito—cioè, tutti quelli che invece non sono rinati—lo adoreranno come loro dio. Ma l’Anticristo sarà adorato solo dai peccatori i cui nomi non sono stati scritti nel Libro della Vita.

 

Versetto 9:Se uno ha orecchi, ascolti.

Questo ci dice che chiunque appartenga al popolo di Dio deve preparare la sua fede ad essere martirizzato, perché tutte queste cose saranno adempiute esattamente come è scritto nelle Scritture.

 

Versetto 10:Se uno deve andare in prigionia, andrà in prigionia; se uno dev’essere ucciso con la spada, bisogna che sia ucciso con la spada. Qui sta la costanza e la fede dei santi.

Dio dice qui che porterà la stessa morte e tribolazioni a quelli che uccideranno i santi rinati negli ultimi tempi. I santi saranno uccisi dall’Anticristo e dai suoi seguaci quando saranno trascorsi i primi tre anni e mezzo della Tribolazione. Ma tutti quelli che avranno in tal modo ucciso i santi, Dio li ripagherà con tribolazioni e sofferenze ancora più grandi. Di fatto, tutti i santi devono unire i loro cuori, superare questa difficile Tribolazione con la loro fede della Parola del Signore, e dare gloria a Dio abbracciando il loro martirio.

 

Versetto 11:Poi vidi un’altra bestia, che saliva dalla terra, e aveva due corna simili a quelle di un agnello, ma parlava come un dragone.

Qui vediamo non la prima Bestia, ma la seconda bestia. Anche la seconda bestia pensa e parla come il Dragone. Non solo pensa di essere come il Dragone, ma basando le sue azioni su questa credenza, perseguita i santi in modo ancora più vizioso. Questa bestia è il profeta dell’Anticristo.

 

Versetto 12:Essa esercitava tutto il potere della prima bestia in sua presenza, e faceva sì che tutti gli abitanti della terra adorassero la prima bestia la cui piaga mortale era stata guarita.

La seconda bestia, essendoli garantito il potere dalla prima Bestia, adorerà la prima Bestia e farà sì che anche tutti coloro che ancora rimangono su questa terra la adorino. La sua opera sarà di idolatrare la prima Bestia e di far sì che tutti la adorino come Dio. Per via di quest’opera, la prima Bestia e lui diventeranno gli oggetti del culto di tutti gli uomini come Dio. Questa è la sua essenza, e la vera personalità di Satana.

 

Versetto 13:E operava grandi prodigi sino a far scendere fuoco dal cielo sulla terra in presenza degli uomini.

Poiché Satana opererà grandi prodigi su questa terra in presenza degli uomini, sarà in grado di ingannare molte persone. Avrà persino il potere di far scendere fuoco dal cielo sulla terra.

 

Versetto 14:E seduceva gli abitanti della terra con i prodigi che le fu concesso di fare in presenza della bestia, dicendo agli abitanti della terra di erigere un’immagine della bestia che aveva ricevuto la ferita della spada ed era tornata in vita.

Ma Satana rivelerà presto i suoi veri colori. Quello che vuole fare è rubare dai cuori degli uomini la loro fede in Dio e far sì che adorino lui invece. Per ottenere ciò, opererà molti prodigi davanti agli uomini e ucciderà il popolo di Dio. Per adempiere il suo proposito finale—cioè, diventare come Dio—cercherà allora di salire al posto di Dio. Egli pertanto erigerà un’immagine della prima Bestia e farà sì che gli uomini la adorino come Dio.

 

Versetto 15:Le fu concesso di dare uno spirito all’immagine della bestia affinché l’immagine potesse parlare e far uccidere tutti quelli che non adorassero l’immagine della bestia.

Poiché il più grande ostacolo a divinizzare se stesso sarà il popolo di Dio, Satana farà il massimo per sbarazzarsene. Egli pertanto assassinerà tutti quelli che non adoreranno l’immagine della Bestia, indipendentemente da quanti possano essere. Ma i santi non si arrenderanno a questa Bestia. Di fatto, innumerevoli santi abbracceranno volentieri il martirio per la loro fede in quel tempo, guardando al loro aldilà. Poiché l’Anticristo avrà portato grandi sofferenze ai santi, Dio avrà preparato per lui le piaghe delle sette coppe e la punizione dell’inferno che brucia in eterno.

 

Versetti 16-17:Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte. Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome.

All’apice della Tribolazione, l’Anticristo richiederà a tutti di ricevere un marchio sulla loro mano destra o sulla fronte, per assicurare che tutti vengano sotto il suo controllo. Questo marchio è il marchio della Bestia. Per fare tutti suoi servi, l’Anticristo costringerà le persone a ricevere il suo marchio.

Tenendo le vite delle persone come sua garanzia, l’Anticristo allora procederà con i suoi intrighi politici. Egli pertanto renderà impossibile a chiunque non abbia il suo marchio della Bestia, prova della sua fedeltà a lui, comprare o vendere nulla in alcun modo. Questo marchio è il nome della Bestia, o il suo numero. Quando la Bestia verrà al mondo in futuro, a tutti sarà richiesto di ricevere il suo marchio, fatto dl suo nome o del suo numero. Noi dobbiamo pertanto ricordarci dell’ammonimento di Dio che tutti quelli che riceveranno questo marchio saranno gettati nel lago di foco e zolfo.

 

Versetto 18:Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perché è un numero d’uomo; e il suo numero è seicentosessantasei.

Il numero della Bestia è 666. Questo significa, in breve, che la Bestia stessa è Dio. C’è un numero che indica che “un uomo è Dio?” Un numero che porta tale significato è il numero dell’Anticristo. Di fatto, i santi non possono ricevere questo marchio, perché solo il Dio Uno e Trino è il vero Dio per noi. I santi devono superare Satana con la loro fede nel Signore e dare gloria a Dio. Questa è la migliore fede e culto con cui i santi possono dare tutta la gloria al Signore. Facciamo in modo di vincere con la nostra fede.



Spiegazione dei Termini Chiave


L’argomento del capitolo 13 è l’apparizione dell’Anticristo e di Satana. Con la loro apparizione, i santi si impegneranno in una battaglia spirituale, in cui essi non avranno altra scelta che essere martirizzati dall’Anticristo. L’Anticristo è un servo di Satana, proprio colui che perseguiterà i santi e li farà martirizzare.

Vivendo nell’era attuale, tutti i cristiani e non-cristiani del mondo allo stesso modo devono conoscere la Parola dell’Apocalisse. Il capitolo 13 dell’Apocalisse profetizza che verrà un tempo in cui Satana idolatrerà l’Anticristo come Dio. Satana darà grande autorità a uno dei leader politicamente potenti del mondo e lo farà opporre a Dio e ai Suoi santi. In particolare, l’Anticristo idolatrerà se stesso come Dio e Lo affronterà.

Tutti, incluso il popolo di Dio, soffriranno grandemente dalle tribolazioni e persecuzioni portate dal bestiale Anticristo. I passaggi principali ci mostrano che l’immagine dell’Anticristo, avendo ricevuto l’alito di vita di Satana, parlerà come se fosse viva, e avrà anche l’autorità di danneggiare le persone. Quelli che non sono rinati in tal modo si arrenderanno a lui e diverranno suoi servi. Tutti quelli che non adoreranno l’immagine idoleggiata di Satana, d’altro lato, saranno uccisi, indipendentemente da quanti possano essere. Satana farà anche ricevere a tutti il suo marchio o il suo numero sulla mano destra o sulla fronte.

Noi dobbiamo tutti preparare la nostra fede in anticipo, e combattere e vincere Satana con la nostra fede nel futuro comprendendo e credendo nel significato di questa Parola rivelato in Apocalisse 13 in anticipo. Le persone di Dio di oggi devono rendere gloria al Signore imparando e credendo in questa Parola dell’Apocalisse, e in tal modo opponendosi fermamente all’Anticristo e superandolo vittoriosamente.



L’Origine dell’Inferno


Noi dobbiamo prima sapere perché ci dev’essere l’inferno e perché esso iniziò ad esistere. L’inferno è un luogo preparato per Satana. La Bibbia ci dice che Satana non esisteva dall’inizio, ma era uno dei molti angeli creati da Dio. Ma sfidando Dio con il suo orgoglio, quest’angelo divenne Satana in conseguenza del suo peccato, e l’inferno è il luogo che Dio creò per confinarlo. Dio fece l’inferno per dare a Satana e ai suoi seguaci la punizione riservata a quelli che si mettono contro di Lui.

Isaia 14:12-15 spiega come quest’angelo finì col trasformarsi in Satana: “Come mai sei caduto dal cielo, Lucifero, figlio dell’aurora? Come mai sei stato steso a terra, signore di popoli? Eppure tu pensavi: Salirò in cielo, sulle stelle di Dio innalzerò il trono, dimorerò sul monte dell’assemblea, nelle parti più remote del settentrione. Salirò sulle regioni superiori delle nubi, mi farò uguale all’Altissimo. E invece sei stato precipitato negli inferi, nelle profondità dell’abisso!”

Quest’angelo che si oppose a Dio in Cielo agognava il trono di Dio. Vedendo che solo Dio era sopra di lui, egli cercò di cacciarLo e di sedersi sul Suo trono, e in conseguenza di questa ribellione fallita, lui stesso fu cacciato dal Cielo da Dio e finì col diventare Satana. La Bibbia si riferisce anche agli angeli che seguirono Satana in questa ribellione come demoni.

Per dare la Sua giusta punizione alle creature che Gli si erano rivoltate contro, Dio creò questo luogo chiamato “inferno”. Anche se può sembrare che Satana sfidi Dio infinitamente e maledica le Sue opere, quando il vangelo dell’acqua e dello Spirito verrà predicato a tutti, egli sarà alla fine costretto nel pozzo dell’abisso per mille anni.

Poiché Satana fondamentalmente non si pentirà del suo peccato di rivolta contro Dio, egli continuerà a cercare di sollevarsi in alto come Dio, e finirà col ricevere la punizione spaventosa dell’inferno per l’eternità. Fino alla sua fine, Satana continuerà a opporsi a Dio e i giusti facendo sì che la gente lo idolatri. La Bibbia lo chiama angelo caduto, che maledice Dio e i Suoi santi, Satana o il Diavolo, e il Dragone o il vecchio serpente (Apocalisse 12:9).



666, il Numero della Bestia

Dio costringerà infine Satana nella sua prigione. Ma prima che sia confinato all’inferno, Satana farà ricevere alla gente il marchio 666, il suo nome e numero, sulla mano destra o sulla fronte. Egli impedirà a chiunque non abbia questo marchio di comprare o vendere nulla.

Il numero 7 è il numero della perfezione, che sottintende Dio. D’altro lato, il numero 6 sottintende l’uomo, perché Dio creò l’uomo il sesto giorno a Sua immagine e somiglianza. Il numero della Bestia qui, 666, rivela l’orgoglio di uomo che cerca di diventare come Dio Uno e Trino. In un futuro non troppo distante, verrà il tempo in questo mondo in cui gli uomini riceveranno il marchio 666.

Apocalisse 13:1 ci dice che sette re emergeranno da dieci nazioni. Di essi, colui che avrà grande potere, e autorità data da Satana, sottometterà questo mondo al suo dominio. Compiendo grandi prodigi come sanare ferite mortali e far scendere il fuoco dal cielo, farà sì che tutti gli uomini del mondo lo seguano.

In altre parole, poiché Satana fa sì che la gente segua lui più di quanto segua Dio, molti finiranno col venerarlo come Dio. Siccome gli eroi emergono in tempi di difficoltà, l’Anticristo, avendo ricevuto grande autorità da Satana, cercherà di farsi seguire come Dio da tutti risolvendo i difficili problemi politico-economici che il mondo affronterà in quel tempo. Alla fine, Satana rivelerà i suoi veri colori cercando di sfidare Dio direttamente negli ultimi tempi.

Come vediamo dal Libro di Daniele, la Grande Tribolazione diverrà estremamente rigida quando raggiungerà la fine della sua prima metà. Questa prima metà, che dura tre anni e mezzo, è il periodo delle orrende piaghe e del regno potente di Satana. Ma quando finiranno questi primi tre anni e mezzo, quello che seguirà sarà un tornado di tribolazioni ancora più grande. In questo tempo, a Satana sarà data autorità di compiere le sue opere tra gli uomini del mondo, uccidendo tutti coloro che non lo ascolteranno, ingannandoli con i suoi prodigi che faranno scendere il fuoco dal cielo, idoleggiando se stesso, e facendo sì che essi compiano le opere di bestemmia contro Dio.

Allo stesso tempo, l’Anticristo, avendo ricevuto ogni autorità da Satana, maledirà i santi e ucciderà tutti i santi che non gli obbediranno. Come ci dicono i versetti 7-8: “Le fu pure dato di far guerra ai santi e di vincerli, di avere autorità sopra ogni tribù, popolo, lingua e nazione. L’adoreranno tutti gli abitanti della terra i cui nomi non sono scritti fin dalla creazione del mondo nel libro della vita dell’Agnello che è stato immolato”. Ci saranno, tuttavia, quelli che rifiutano di adorare la Bestia in quel tempo, e questi non sono altri che i rinati di Dio i cui nomi sono stati scritti nel Libro della Vita dell’Agnello.



L’Evento del Martirio


Il martirio è un evento che sorge quando i santi che sono rinati credendo nel vangelo dell’acqua e dello Spirito difenderanno la loro fede nel Signore respingendo il marchio di Satana. Detta in modo diverso, la Grande Tribolazione raggiungerà il suo stadio completo quando la sua prima metà di tre anni e mezzo giunge a conclusione. In quel tempo, la fede dei giusti deve prepararsi per il loro martirio.

Tuttavia, quelli che, pur credendo in Gesù come loro Salvatore, non hanno creduto nel vangelo dell’acqua e dello Spirito, e pertanto non hanno ricevuto la remissione dei loro peccati e hanno ancora il peccato nei loro cuori, finiranno col mettersi dalla parte di Satana e alla fine con l’arrendersi a lui. Poiché i cristiani che credono in Gesù ma non sono rinati non hanno lo Spirito Santo nei loro cuori, nel momento della pressione, essi capitoleranno a Satana, riceveranno il suo marchio sulla mano destra o sulla fronte, e lo adoreranno come Dio alla fine.

Noi dobbiamo sapere chiaramente che quelli che non adoreranno Satana in quel tempo saranno solo quelli che hanno ricevuto la remissione dei loro peccati. Noi dobbiamo anche renderci conto che Dio ci ha chiaramente detto che getterà, insieme a Satana, tutti quelli che si arrendono alla Bestia nel lago di fuoco e zolfo.

Vuoi sapere di più sull'Apocalisse? Fai clic sul banner in basso per avere il tuo libro gratuito sull'Apocalisse.
Bible study on Revelation

I versetti 9-10 ci dicono, “Se uno ha orecchi, ascolti. Se uno deve andare in prigionia, andrà in prigionia; se uno dev’essere ucciso con la spada, bisogna che sia ucciso con la spada. Qui sta la costanza e la fede dei santi.” In quel tempo, l’Anticristo e i suoi seguaci porteranno grande persecuzione ai giusti, tradendoli e mettendoli a morte con le loro spade. Quello di cui dobbiamo definitivamente renderci conto qui, tuttavia, è che Dio ci vendicherà con la massima certezza sui nostri nemici che perseguiteranno e uccideranno i giusti.

Di fatto, i santi devono passare per la loro persecuzione e morte credendo nelle promesse di Dio. Se Dio non dovesse portare la Sua vendetta ai nostri nemici, come potremmo mai chiudere gli occhi nel nostro senso di giustizia frustrato? Ma poiché Dio ci ha promesso di vendicarci sui nostri nemici che ci fanno del male, la nostra morte non sarà inutile. Dio con la massima certezza si vendicherà su quelli che tormentano e reprimono i giusti, e guiderà i giusti alla loro resurrezione, al rapimento, e alla cena delle nozze dell’Agnello, facendoli regnare con il Signore per mille anni e vivere con Lui per l’eternità. Noi tutti crediamo e speriamo in questo. Nostro Signore pertanto è il Dio migliore che adempirà tutte le nostre speranze.

Torna all'elenco

 


Versione stampabile   |  

 
Bible studies
    Sermoni
    Dichiarazione di fede
    Cos'è il vangelo?
    Termini biblici
    FAQ sulla salvezza
 

   
Copyright © 2001 - 2019 The New Life Mission. Diritti riservati.