" Avete ricevuto gratuitamente, date gratuitamente"  (Matteo 10:8)

HOME  |  MAPPA DEL SITO  |  CONTATTI  |  AIUTO    
Studi Biblici Libri Cristiani Gratuiti eBook Cristiani Gratuiti Riguardo a Noi
 



 Sermoni su soggetti importanti del Rev. Paul C. Jong

 

I Santi Che Lodano le Opere
Meravigliose del Signore Nell’Aria

 

< Apocalisse 15:1-8 >

“Poi vidi nel cielo un altro segno grande e meraviglioso: sette angeli che recavano sette flagelli, gli ultimi, perché con essi si compie l’ira di Dio. E vidi come un mare di vetro mescolato con fuoco e sul mare di vetro quelli che avevano ottenuto vittoria sulla bestia e sulla sua immagine e sul numero del suo nome. Essi stavano in piedi, avevano delle arpe di Dio, e cantavano il cantico di Mosè, servo di Dio, e il cantico dell’Agnello, dicendo: ‘Grandi e meravigliose sono le tue opere, o Signore, Dio onnipotente; giuste e veritiere sono le tue vie, o Re delle nazioni. Chi non temerà, o Signore, e chi non glorificherà il tuo nome? Poiché tu solo sei santo; e tutte le nazioni verranno e adoreranno davanti a te, perché i tuoi giudizi sono stati manifestati’. Dopo queste cose vidi aprirsi in cielo il tempio del tabernacolo della testimonianza; e i sette angeli che recavano i sette flagelli uscirono dal tempio. Erano vestiti di lino puro e splendente e avevano cinture d’oro intorno al petto. Una delle quattro creature viventi diede ai sette angeli sette coppe d’oro piene dell’ira di Dio, il quale vive nei secoli dei secoli. E il tempio si riempì di fumo a causa della gloria di Dio e della sua potenza e nessuno poteva entrare nel tempio finché non fossero finiti i sette flagelli dei sette angeli.”



Esegesi


Versetto 1:Poi vidi nel cielo un altro segno grande e meraviglioso: sette angeli che recavano sette flagelli, gli ultimi, perché con essi si compie l’ira di Dio.

Il capitolo 15 ci dice della fine del mondo portata dalle piaghe delle sette coppe versate dai sette angeli. Cos’è “un altro segno grande e meraviglioso,” che vide l’Apostolo Giovanni? È la scena meravigliosa dei santi che stanno sul mare di vetro e lodano le opere del Signore.

 

Versetto 2:E vidi come un mare di vetro mescolato con fuoco e sul mare di vetro quelli che avevano ottenuto vittoria sulla bestia e sulla sua immagine e sul numero del suo nome. Essi stavano in piedi, avevano delle arpe di Dio.

La frase “come un mare di vetro mescolato con fuoco” qui ci dice che i gemiti di sofferenza su questa terra raggiungeranno l’suo apice quando Dio verserà le piaghe delle sette coppe su di essa, e che i santi, d’altro lato, loderanno il Signore nell’aria. Le piaghe delle sette coppe versate su questa terra da Dio sono portate per vendicare i santi sui loro nemici.

In questo tempo, i santi, avendo partecipato alla loro resurrezione e rapimento da parte di Dio, staranno su questo mare di vetro mescolato con fuoco a lodare le Sue opere. I santi che sono resuscitati e rapiti essendo martirizzati su questa terra attraverso la potenza del Signore Lo loderanno per sempre per la Sua salvezza e potenza. I santi che lodano sono quelli che avranno ottenuto la vittoria della fede superando l’Anticristo con il tipo di fede che respinge lui, la sua immagine, e il marchio del suo nome o il numero del suo nome.

 

Versetto 3:E cantavano il cantico di Mosè, servo di Dio, e il cantico dell’Agnello, dicendo: ‘Grandi e meravigliose sono le tue opere, o Signore, Dio onnipotente; giuste e veritiere sono le tue vie, o Re delle nazioni”.

I santi che stanno sul mare di vetro stanno cantando il cantico di Mosè e il cantico dell’Agnello. E le sue parole sono: “Grandi e meravigliose sono le tue opere, o Signore, Dio onnipotente; giuste e veritiere sono le tue vie, o Re delle nazioni.” Le parole di questo cantico, nel modo in cui sono scritte, lodano Dio per il fatto che con il Suo potere immenso non c’è niente che Egli non possa fare. È anche scritto qui che “grandi e meravigliose sono le [Sue] opere.”

La parola “meraviglioso” qui significa “qualcosa così grande che le parole non possono esprimerla.” È semplicemente straordinario e meraviglioso, in altre parole, che nostro Signore Dio ha salvato, attraverso il vangelo dell’acqua e dello Spirito, tutti i santi sia del Vecchio Testamento che del Nuovo Testamento da tutti i loro peccati, li ha liberati dal peccato, e ha consentito a questi santi, che sono salvi attraverso la loro fede, di lodare il Signore nell’aria resuscitandoli dalla morte della carne e sollevandoli nell’aria. Questi santi stanno lodando il Signore Dio per essere il loro Salvatore, Signore, e l’Onnipotente.

Credete veramente che il Signore Dio ha creato l’universo e tutte le cose in esso, inclusi voi e me, e che Egli è davvero nostro Signore? Solo quelli che credono in questa verità possono diventare credenti nel vangelo dell’acqua e dello Spirito dato dal Signore. Coloro che hanno questa fede sono quelli che hanno la fede più vera. I cristiani devono sapere e credere che Gesù è il Creatore che ha fatto tutto l’universo e ogni cosa in esso. E devono lodare e adorare il Signore Dio conoscendo e credendo nelle Sue opere. “Grandi e meravigliose sono le tue opere, o Signore, Dio onnipotente!” questa lode di fede mostra la vera fede dei santi veramente rinati che cantano il cantico di Mosè e il cantico dell’Agnello.

Credete che il Signore Gesù è Dio Onnipotente? Quelli che credono che Gesù è Dio Stesso che creò l’intero universo credono anche che il Signore venne su questa terra nella carne di uomo, che all’età di 30 anni fu battezzato da Giovanni per caricarsi i peccati dell’umanità tutti insieme, e che sanguinò e morì sulla Croce e resuscitò dai morti. Attraverso la loro fede essi ricevono la remissione dei peccati e diventano santi. Quelli che conoscono questa verità, e hanno la vera fede in essa, possono di fatto essere descritti come il popolo di grande fede.

Il passaggio qui dice che i santi rapiti lodavano Dio nell’aria, dicendo, “Grandi e meravigliose sono le tue opere.” Essi lodavano il Signore Dio, in altre parole, per aver creato l’universo e l’umanità, per aver salvato i peccatori su questa terra mondando tutti i loro peccati in una volta con il battesimo del Signore ricevuto da Giovanni, e per aver dato loro il diritto di diventare figli di Dio—tutto attraverso il vangelo dell’acqua e dello Spirito dato dal Signore. Il fatto che i santi possano prendere parte al martirio per Cristo, alla resurrezione e al rapimento, e alla vita eterna—tutte queste sono benedizioni concesse da Dio.

Tutti i santi devono dare a Dio le loro lodi che rivelano ogni Sua gloria per tutte le giuste opere che il Signore ha compiuto per i peccatori—cioè, per aver fatto sparire tutti i peccati, e anche per tutte le altre opere che Egli ha compiuto mentre era su questa terra. I santi cantano il cantico di Mosè e il cantico dell’Agnello nell’aria. Essi lodano il Signore cantando quanto è grande e meraviglioso ciò che l’Onnipotente Signore Dio ha fatto per i peccatori e ai Suoi nemici.

In realtà, quello che il Signore ha fatto per i santi e a tutti quelli che Gli si oppongono è non solo straordinario per noi, ma persino meraviglioso. Lo scopo di Dio nel creare questo mondo era di rendere l’umanità il Suo popolo. In sé, tutte le Sue opere che ha compiuto per l’umanità appaiono ai nostri occhi straordinarie e meravigliose. Noi diamo gloria a Dio credendo in tutto ciò che ha fatto per noi, e Lo lodiamo credendo in tutte le Sue opere.

Anche il fatto che Dio creò l’uomo a Sua immagine è meraviglioso. Anche il fatto che diede la Sua legge a tutti, e che operò attraverso la Vergine Maria per mandare Gesù Cristo su questa terra è mirabile ai nostri occhi. Ma noi crediamo, allo stesso tempo, che tutte queste opere furono compiute come mezzo per salvare i peccatori dai loro peccati. È anche mirabile il fatto che nostro Signore Dio abbia passato tutti i peccati del mondo sul corpo di Gesù Cristo, tutti in una volta, facendoGli ricevere il battesimo da Giovanni, in modo che potesse far sparire tutti i peccati dell’umanità in modo completo e perfetto.

Per quelli che credono nel vangelo dell’acqua e dello Spirito, anche il fatto che il Signore Dio ha in questo modo dato loro la remissione eterna dei peccati e il Suo Spirito Santo è straordinario e meraviglioso. E il fatto che Egli ha fatto sì che i Suoi santi salvati predicassero il vangelo dell’acqua e dello Spirito in tutto il mondo è un’altra benedizione straordinaria, qualcosa che è, ancora una volta, meravigliosa per noi. Il fatto che nostro Signore Dio consentirà il martirio ai santi, permetterà loro di essere resuscitati e rapiti, e li farà vivere in gloria per sempre in Cielo—anche tutte queste opere sono benedizioni straordinarie.

Avendo programmato tutte queste cose, Dio le adempirà tutte di conseguenza quando verrà il tempo—queste opere del Signore che fanno sì che i santi rendano glorie e lode a Dio sono trasformate in grandi benedizioni nei nostri cuori. Noi ringraziamo anche il Signore e siamo benedetti per il fatto che Egli Si vendicherà sui Suoi oppositori con il Suo potere immenso attraverso le piaghe delle sette coppe.

Poiché tutte le opere del Signore Dio appaiono agli occhi dei santi come qualcosa ben oltre i loro limiti, essi Lo lodano. Essi pertanto lodano il Signore per la Sua onnipotenza, per le Sue opere e potenza meravigliose. Nostro Signore Dio è degno di ricevere ogni lode non solo da tutta l’umanità, ma anche da ogni creatura nell’universo. Alleluia!

Quelli che hanno conosciuto, sperimentato, e testimoniato con i loro occhi quello che nostro Signore Dio ha fatto per loro non possono fare a meno di lodarLo per la Sua potenza immensa, la Sua saggezza perfetta, la Sua giustizia, il Suo giusto giudizio eternamente immutabile, e il Suo amore eterno e immutabile. Il Signore ha consentito ai santi di lodarLo per sempre per le Sue opere meravigliose.

Di fatto, i santi lodano il Signore Dio in eterno per tutte le opere che Egli ha compiuto per loro, per la Sua bontà e grandezza. Nostro Signore Dio è degno di ricevere lode da tutte le cose nell’universo, perché tutte le Sue opere sono rese possibili solo dal Suo potere immenso. Alleluia! Io lodo il Signore per la Sua potenza e il Suo amore eterno, immutabile e benedetto!

 

Versetto 4:“Chi non temerà, o Signore, e chi non glorificherà il tuo nome? Poiché tu solo sei santo; e tutte le nazioni verranno e adoreranno davanti a te, perché i tuoi giudizi sono stati manifestati”.

I santi nell’aria cantano la lode delle opere del Signore con la loro bocca. “Chi non temerà, o Signore, e chi non glorificherà il tuo nome?” Questa è una lode piena di convinzione e fede, che proclama con fiducia che nessuno può mai opporsi alla gloria del Signore Dio, e che nessuno può mai osare di impedirGli di ricevere la lode. Chi può stare davanti al nome del Signore senza tremare di paura? Non c’è nessuno e niente in questo mondo, nell’intero universo e in tutti i domini eterni, che possa opporsi e superare nostro Signore Dio, perché Gesù è il Re dei re e Dio Onnipotente.

Tutte le cose in questo mondo e i santi non possono non tremare di paura davanti al nome di Gesù Cristo, alla potenza immensa del Signore Dio, e alla Sua verità. Poiché la potenza del Signore Dio è infinitamente grande, e poiché Egli è vero e perfetto, tutte le creature rendono grazie, gloria e lode davanti al Suo nome. Tutti devono avere un cuore che teme Dio. E tutte le cose nell’universo devono lodare il nome di nostro Signore. Perché? Perché nostro Signore è santo, e ha liberato tutta l’umanità da ogni sua ingiustizia.

Poiché le piaghe delle sette coppe che il Signore verserà sull’Anticristo, i suoi seguaci e i fanatici che vivono su questa terra manifesteranno la Sua giustizia, non possiamo fare a meno di lodarLo. Poiché la vera giustizia del Signore è rivelata attraverso le grandi piaghe delle sette coppe, nostro Signore Dio è degno di ricevere gloria, lode e culto da tutte le creature viventi, dagli angeli, e i santi nell’aria.

Chi può osare non temere il nome del Signore Gesù Cristo? Nostro Signore non è una creatura, ma il Signore Onnipotente Dio. Versando le spaventose piaghe delle sette coppe a tutti quelli che Gli si oppongono, il Signore Dio rende semplicemente inevitabile che tutte le Sue creature Lo lodino per la Sua maestà e potenza.

“E tutte le nazioni verranno e adoreranno davanti a te, perché i tuoi giudizi sono stati manifestati.” Noi dobbiamo renderci conto, pertanto, che nessuno che si opponga e bestemmi il nome del Signore può mai vivere felicemente.

Solo inchinarsi davanti al nome del Signore, e credere, ringraziare e lodarLo per la Sua supremazia, la Sua onnipotenza, la Sua misericordia, e la Sua grande salvezza e amore sono il tipo di culto che è degno del Suo nome. Tutte le creature devono pertanto credere in ciò che il Signore ha fatto su questa terra, e lodarLo e adorarLo. Nostro Signore è degno di ricevere la lode da tutte le persone e da tutte le nazioni. Amen. Alleluia!

 

Versetto 5:Dopo queste cose vidi aprirsi in cielo il tempio del tabernacolo della testimonianza.

Questo versetto ci dice che quando finiranno le piaghe delle sette coppe che nostro Signore Dio verserà su questa terra, Dio darà ai santi la Sua casa del Cielo. Tutte queste cose saranno adempiute dal Signore Dio. Cos’è questo tabernacolo della testimonianza allora? È la casa di Dio che è come il tabernacolo di questa terra. La frase, “vidi aprirsi in cielo il tempio del tabernacolo della testimonianza,” significa che l’era del Regno del Signore Dio si aprirà da allora in poi.

Con l’apertura della porta del tempio del tabernacolo della testimonianza, le piaghe finali e il Regno del Signore Dio saranno portati su questa terra. Senza conoscere il vangelo dell’acqua e dello Spirito, nessuna fede sarà ammessa davanti a Dio. Di fatto, noi dobbiamo conoscere e credere in questo vangelo di verità, e renderci conto e credere anche che il tempo di andare a vivere nel Regno di Cristo ora si sta avvicinando a noi.

 

Versetto 6:E i sette angeli che recavano i sette flagelli uscirono dal tempio. Erano vestiti di lino puro e splendente e avevano cinture d’oro intorno al petto.

Questa Parola ci mostra che quando Dio verserà le piaghe delle sette coppe su questa terra, opererà attraverso gli angeli che credono nella giustizia ed equità essenziale di queste sette piaghe. Essa ci dice, in altre parole, che i servi di Dio possono diventare abilitati a servire il Signore come Suoi servi solo quando credono sempre nella Sua giustizia e ripongono la loro completa fiducia nella Sua bontà.

Solo quando credono che le opere del Signore sono sempre giuste, i servi di Dio possono compiere tali opere del Signore. I santi possono così essere usati come i servi preziosi di Dio solo quando sono sempre rivestiti nella giustizia del Signore, indossano la speranza della salvezza come un elmetto, difendono la loro fede, e vivono una vita che glorifica il Signore.

 

Versetto 7:Una delle quattro creature viventi diede ai sette angeli sette coppe d’oro piene dell’ira di Dio, il quale vive nei secoli dei secoli.

Questo ci dice che quando Dio opera attraverso i Suoi servi, Egli li fa operare in maniera ordinata, e che anche tali opere sono adempiute in buon ordine. La frase “una delle quattro creature viventi”, ci mostra che il Signore ha posto i Suoi servi preziosi per i Suoi fini, e che opera attraverso loro. Le quattro creature viventi che appaiono qui sono i quattro servi più preziosi del Signore che stanno sempre accanto a Lui, e che sono i primi a servire i Suoi fini. Noi dobbiamo renderci conto della supremazia di Dio e della Sua onnipotenza, e dobbiamo anche credere che Egli opera attraverso i Suoi servi.

 

Versetto 8:E il tempio si riempì di fumo a causa della gloria di Dio e della sua potenza e nessuno poteva entrare nel tempio finché non fossero finiti i sette flagelli dei sette angeli.

Prima che il Signore Dio completi il Suo giudizio di questa terra, nessuno può entrare nel Suo Regno. Questo ci dice quanto è perfetta la santità di Dio. Esso ci dice anche che Egli non è un Dio che si compiace del male (Salmi 5:4). Noi dobbiamo pertanto ricordare che se uno vuole entrare nel Regno di Dio, deve credere nel vangelo dell’acqua e dello Spirito che il Signore ha dato all’umanità. Nostro Signore Dio consente solo a quelli che credono in questo vangelo dell’acqua e dello Spirito di entrare nel Suo Regno.

Vuoi sapere di più sull'Apocalisse? Fai clic sul banner in basso per avere il tuo libro gratuito sull'Apocalisse.
Bible study on Revelation

Ai santi che hanno ricevuto la remissione dei peccati, Dio ha dato la benedizione di vivere per sempre nel Suo Regno dopo aver distrutto i Suoi nemici versando le piaghe delle sette coppe. Tutte le opere di Dio vanno ben oltre l’immaginazione dell’uomo, rivelando la Sua grandezza e supremazia. Giudicando i Suoi nemici, Dio manifesta la Sua onnipotenza. Se Dio non dovesse avere il potere di punire i Suoi nemici per il loro peccato di opporsi a Lui, non potrebbe ricevere lode da tutti.

Ma poiché Dio ha più che abbastanza potenza per punire quelli che si oppongono a Lui, il Signore Dio porterà il Suo giudizio sui Suoi nemici e li condannerà con la punizione eterna dell’inferno.

Nostro Signore Dio è più che degno di essere lodato per sempre da ogni uomo di ogni nazione. Dio in tal modo completerà il Suo giudizio sui nemici per tutti i loro peccati e aprirà il Suo Regno. Amen. Noi ringraziamo nostro Signore Dio per la Sua grande potenza, la Sua gloria e santità.  Alleluia!

Torna all'elenco

 


Versione stampabile   |  

 
Bible studies
    Sermoni
    Dichiarazione di fede
    Cos'è il vangelo?
    Termini biblici
    FAQ sulla salvezza
 

   
Copyright © 2001 - 2019 The New Life Mission. Diritti riservati.